Facebook ? morto o forse no!

La crisi di contenuti!

0
4
Facebook ? morto

Facebook ? morto! Questa frase nella mia carriera di consulente l’ho sentita tantissime volte. Sia quando nasce una nuova piattaforma, come ? stato per Instagram ora TikTok, sia quando la piattaforma di Zuckerberg ? stata coinvolta nello scandalo di Cambridge Analytica.

Facebook non muore

Ogni volta che qualche Guru o qualche giornalista ne decreta la fine, Facebook riesce a reinventarsi e a tornare nuovamente in attivit?. Eppure, se pensiamo all’uso che facevamo anni fa della piattaforma non ? lo stesso di quello di oggi. Sicuramente oggi siamo circondati dai social, ma dFacebook Choiceiciamoci la verit?: qualche anno fa in maniera compulsiva entravamo nel nostro profilo, scorrevamo la home e sbirciavamo nei profili degli altri. Ora preferiamo sbirciare gli ultimi aggiornamenti su Instagram o guadiamo qualche video su TikTok!

Sicuramente l’et? media degli utenti di Facebook ? aumentata, gli under 30 si stanno spostando su altri social e sono sicuro che non tutti gli under 20 hanno un profilo Facebook. Aspetto le conferme che arriveranno a gennaio con i dati aggiornati del 2019

Ovviamente bisogna sempre fare una premessa, io parlo a livello mondiale e i dati saranno sicuramente diversi dalle metriche italiane, ma da quello che ? l’andamento nel mondo possiamo prevedere gli eventi futuri in Italia.

Facebook Marketing

Attenzione! Ti parla un consulente che spende mediamente tra i 20 e i 40 mila dollari al mese in Facebook Advertising. I miei clienti si rivolgono a un pubblico adulto e la pubblicit? su Facebook ? quella che ha generato maggior fatturato su tutti gli altri canali digital. A volte i dati sono migliori di Google Ads.

Come ? possibile? Su Google Ads le ricerche sono attive, quindi l’utente sta effettivamente cercando il prodotto, mentre su Facebook si parte da uno step precedente, bisogna creare un bisogno. Bene, il costo su Google, per?, ? cresciuto esponenzialmente nell’ultimo periodo, soprattutto per determinate parole chiave! Il costo delle Ads di Facebook, invece, unito agli algoritmi di targetizzazione e le nuove forme di ads, hanno portato i risultati che vi ho appena descritto!

E per i creator?

A questo punto per?, voglio giustificare questo articolo. Perch? scriverlo se poi dico il contrario? Perch? purtroppo Facebook ? morto per i Creator di contenuti.

Aprire una pagina e creare dei contenuti che possano Fcaebook creatordiventare virali, oggi ? impossibile! Bisogna creare una strategia che preveda diversi canali, starai pensando, ma questo non significa proprio che i creator si stanno spostando?

Emergere nel feed di Facebook ? diventato difficilissimo, la reach organica non supera mai il 10% dei propri follower e la home page sembra dedicata solo alle sponsorizzazioni!

I nuovi Creator quindi cercano nuove piattaforme, nuove tipologie di contenuto e questo porta gli “influencer” del futuro a spostarsi altrove. A questo punto il mio pensiero: Nuovi influencer nasceranno su nuove piattaforme e gli utenti si sposteranno dove sono i contenuti! Facebook, a meno di un cambio drastico, sar? destinato a morire.

Commenti

Cosa ne pensi? fammelo sapere qui nei commenti. Scrivimi su Facebook. Mandami una mail all?indirizzo?info@claudiolanaro.it, ma ti chiedo di non chiudere e basta! Non lasciar perdere questa volta. Seguimi e ti prometto che questo viaggio sar? diverso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here